Il Nuovo Maar

Del vecchio Maar – il Mare interno della Terra Sar’d − la Fondatrice Tara era la Custode della Porta, la Siriana Orian era la Custode delle Grotte. Il vecchio Maar era frequentato soprattutto dalle sciamane. Per gli sciamani − gli esseri che avevano scelto di manifestare il proprio aspetto maschile − le frequenze femminili del Maar potevano essere fonte di squilibrio. Vi si recavano solo quando avevano bisogno di una particolare guarigione o in occasione di alcune cerimonie, e sempre erano accompagnati da una sciamana.

Le Porte principali per accedere al Maar erano i Pozzi sacri, ma vi erano anche altri accessi naturali, dove le concavità nella pietra lungo un fiume o un torrente o ai piedi di una cascata formavano dei piccoli specchi d’acqua.

Nei Pozzi, si scendevano i gradini di pietra fino a entrare nell’acqua e se l’intento era puro ci si ritrovava a percorrere la scaletta capovolta verso l’alto e si entrava nel Maar. Non tutti potevano farlo. Era necessario sintonizzare le proprie frequenze, e per questo spesso era necessaria una preparazione più o meno lunga, guidata dalle sciamane che si tramandavano le conoscenze collegate al Maar.

Un altro accesso erano le profondità delle grotte, ma quello era riservato al Branco delle Foche e a chi era connesso a loro. Gli esseri Maar abitavano il Mare interno, le Foche abitavano il Mare esterno, ma i Maar e le Foche erano lo stesso branco, un branco di luce.

Nel periodo del Degrado il Maar si mantenne incontaminato molto più a lungo delle Terra esterna, e molte sciamane vi si rifugiarono, per sfuggire alla manipolazione degli Shaar, i Rettili Oscuri, o solo per essere curate prima di tornare ai loro compiti nella Terra esterna. Anche la maggior parte del Branco delle Foche vi si rifugiò, prima di decidere di spostarsi in altre dimensioni nell’attesa che arrivasse il Tempo del Ritorno.

Quando le basse frequenze del Degrado iniziarono a insinuarsi nel Maar, tutte le Porte furono chiuse, e solo pochissimi esseri della Terra esterna furono ancora in grado di accedervi, lasciando però all’esterno il proprio corpo fisico.

Nella spirale del tempo era già prevista la nascita del Nuovo Maar, nell’anno del Reset, quando la Terra esterna avrebbe riposato e quando gli esseri umani avrebbero smesso per un certo periodo di frequentare i luoghi sacri, i santuari di pietra, permettendone la purificazione e la rigenerazione.

L’incarico di riaprire le Porte fu allora affidato al Pleiadiano Amer, e al Messaggero, il suo alter ego Terrestre. Fu affidato ad Amer perché il Nuovo Maar sta tra la Terra e il Cielo. Per accedervi è perciò necessario salire verso l’alto. Per questo la Porta principale è stata stabilita sul Monte Santa Vittoria, nella Sala sacra del Tempio del Sole. Ma gli accessi ora sono innumerevoli. Le frequenze del Nuovo Maar sono insieme femminili e maschili, per questo è possibile accedervi non più solo dai Pozzi sacri ma anche e soprattutto dalle Sale di pietra circolari, e da ogni altro luogo. Anche gli esseri che lo abitano, i Mer, sono maschili e femminili insieme. Non c’è più distinzione, se non nella percezione soggettiva che cambia di momento in momento.

Il Nuovo Maar è collegato ad Alcyone, il Sole Centrale delle Pleiadi, e alla Stella Sar’d, la Stella dell’Origine. La sua estensione è molto più ampia del vecchio Maar, e riunisce le due grandi isole che in un altro tempo erano una. La sua energia vibra su un’ottava superiore ed è fonte di guarigione per il popolo Sar’d − i Viaggiatori della Galassia − e per tutta l’umanità.

Il Nuovo Maar è il liquido amniotico della Terra Sar’d, di questa Terra Madre che accoglie nel suo grembo chiunque voglia rinascere: i Nuovi Bambini, la Nuova Umanità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...